Sito Web 27. apr, 2017

Annunziata

Amate la tua parte e mi ami tanto

16. dic, 2015

Gen

TI VOGLIO BENE!!

PS Anche se sei un gobbo..

9. lug, 2014

Patrizia

Sei riuscito a fare del tuo vivere, un tocco di classe gogliardico, allaffaccia della stupidità che possiede chi cammina normalmente ma non sa usare il cervello: sei un grande Danilo.

Sito Web 8. giu, 2014

Carla

Danilo,

sono arrivata al tuo blog dopo aver letto il libro di Giorgia W., ed una sua recensione. Sto cercando di organizzare una presentazione del libro dalle parti di Alba (Cn) e te lo devo proprio scrivere: le tue pagine sono fantastiche, la tua autoironia sulla
pigrizia è spassosissima. Se organizzo la presentazione con Giorgia, vieni? Se ti va, ti spiego meglio in che termini, via email. Ciao!

Sito Web 7. giu, 2014

Germano

Eh già...Un piccolo antipasto della vita "normale" di un tetraplegico. Quest'anno per me sono 25 anni e non ci è permesso mollare. Tanto vale cercare di passare il ns tempo in buona compagnia ;-)

Sito Web 5. giu, 2014

Riccardo

Ciao Danilo,

ho letto quanto hai scritto su questo sito

Alcune riflessioni

- gran forza d'animo

- sono fra quelli che pensava, prima di leggerti, che un disabile è disabile per una sua malattia, ma è vero "siamo noi a renderlo disabile"

- la forza della tua mamma. Grande. Io ho perso la mia quando avevo 21 anni e ancora ne soffro. Di anni ne ho 49

- Hai trasformato il tuo dolore in amore per la tua nipotina. Grande. Abbiamo questo in comune, anche io ho trasformato il mio grande dolore in grande amore, ma non per un bimbo solo ... per 600 ad oggi